Anche quando non sono capolavori, i libri dell’autore statunitense si attestano sempre su livelli accettabili.

 

20160510 cell1

Cell e’ stato pubblicato nel 2006; dieci anni fa, ossia un secolo dal punto di vista delle comunicazioni cellulari. L’Italia e’ sempre stata terreno fertile per le minchiate tecnologiche (a prescindere da quanto possano essere utili) e gia’ allora avevamo tutti un telefono cellulare con noi; negli Stati Uniti – evidentemente – la situazione era diversa, con una diffusione minore di questi oggetti.

Stephen King, geniale nelle sue intuizioni, immagina che di punto in bianco un impulso trasmesso dai telefonini possa friggere parzialmente il cervello di chi li stia utilizzando, scatenando in questi “telepazzi” una forma di follia estremamente aggressiva. I protagonisti, ancora sani di mente, si trovano nel mezzo di una civilta’ in rovina, dove gli sparuti gruppi di superstiti devono cavarsela adattandosi a sopravvivere evitando le masse di questi folli che presto svilupperanno delle pericolose abilita’ fuori dall’ordinario.

Il romanzo mi ha ricordato fortemente un precedente lavoro di Stephen King: L’Ombra dello Scorpione, del 1978. Ha la stessa struttura narrativa, dove ad una prima parte dedicata allo svilupparsi della catastrofe ne segue una seconda dove vengono tratteggiati due gruppi distinti, il bene contro il male; ed infine lo scontro finale, dove gli schieramenti contrapposti arrivano alla soluzione finale.

Fra i due libri c’e’ pero’ un abisso; mentre L’Ombra dello Scorpione e’ uno scritto appassionante, dettagliato e molto curato, Cell spesso sembra peccare di trovate tecnologiche che non stanno molto in piedi, e diversi passaggi, specialmente avanti nel racconto, sembrano parecchio forzati.
In particolare non ho apprezzato la scelta di contrapporre due fazioni ben distinte, due “eserciti” compatti l’uno contro l’altro; sembra quasi che Stephen King, a corto di idee, per mettere della carne al fuoco abbia decisamente stiracchiato una idea inizialmente promettente (oltre bucato che il finale, decisamente sotto tono). E’ un peccato, perche’ il buono visto all’inizio viene snaturato ed il risultato e’ quello di un piatto insapore; nell’Ombra dello Scorpione la trovata non mi era piaciuta (anche in quel caso completamente avulsa dal contesto) ma almeno era ben strutturata.

E pensare che l’inizio e’ promettentissimo; Stephen King riesce benissimo a catturare emozioni e sensazioni provocate da un disastro inaspettato, immediato e definitivo. Il caos, lo smarrimento, le reazioni a quanto non si sa gestire o capire sono il sale della prima parte del libro. Al tempo stesso certi cambiamenti radicali nel carattere e nel comportamento dei protagonisti risultano innaturali e poco credibili; resta il fatto che alcuni colpi di scena arrivano totalmente privi di avviso, e mozzano il fiato.

Nonostante tutto, Cell e’ comunque un racconto apprezzabile. Scorre facilmente, privo di momenti morti o comunque troppo lenti, e malgrado i suoi nei invoglia a farsi leggere fino in fondo; puo’ essere una piacevole lettura tra due tomi che richiedano ben altra attenzione ed energia.

Una nota finale: nell’estate del 2016 e’ prevista l’uscita nelle sale della sua trasposizione cinematografica, con John Cusak e Samuel L. Jackson.

 

20160510 cell2

 

Cell, 2016
Voto: 6.5

ban49

 

Animazione: Le Recensioni | 06 Lug 2020 | MarcoF
Avatar - La leggenda di Aang - Libro primo: Acqua

Avatar è divertente, colorato, gioioso e scanzonato, ma con una costatne crescita interiore dei personaggi.

 

Giochi da Tavolo: Gli Approfondimenti | 15 Ott 2020 | Macros
Ma L’Orrore Dov’è?!

“Stai camminando nel corridoio più segreto della piramide quando, improvvisamente, ti appare davanti il terribile Nyarlatohep, il caos strisciante, colui che vuole portare il genere umano alla follia!” “Embè, e mo’ questo che ‘vole? Je dico che si nun se leva je pianto ‘na palla ‘n fronte!”

 

Musica: Jukebox | 04 Lug 2020 | Tech-Priest
Airbourne - Runnin' Wild

Cloni ed eredi degli AC/DC? Decisamente sì e senza sfigurare nemmeno un po'. Gli Airbourne sono pariti in quarta sin dal primo disco.

 

Film: Le Recensioni | 03 Lug 2020 | Il Cobra
Burn After Reading - A Prova Di Spia

Uno di quei rari casi in cui il titolo italiano e' piu' azzeccato di quello originale: Burn After Reading e' uno dei pochi colpi a vuoto dei fratelli Cohen.

 

Racconti: Massive Darkness | 02 Lug 2020 | MarcoF
08 - Sotto una volta in frantumi

NO! … Non aprire nessuna porta, non possiamo permetterci di perdere tempo.

 

 

Storia e Militaria | 01 Lug 2020 | Fangorn
Wojtek: Un orso divenuto soldato

Un viaggio iniziato nella lontana Persia e concluso molti anni dopo in Scozia. È la straordinaria storia di Wojtek, l’orso bruno che partecipò, insieme ai soldati polacchi, alla liberazione d’Italia.

 

 

Libri: Le Recensioni | 30 Giu 2020 | Il Cobra
Banda Di Fratelli

Sicuramente tutti avrete sentito parlare di Band Of Brothers, la serie dedicata ai para' impiegati sul fronte europeo. Beh, e' la fedele trasposizione di questo libro.

 

Animazione: Le Recensioni | 29 Giu 2020 | MarcoF
The Hollow - Stagione 2

La seconda stagione di The Hollow non è all’altezza della prima, anche se c’è qualche spunto buono.

 

Giochi da Tavolo: Gli Approfondimenti | 01 Ott 2000 | Macros
GDR: I 5 sensi

Tante volte si è detto che giocare a un gioco di ruolo è come girare un film dalla trama solo parzialmente determinata, ma alla fine questo accostamento non è neanche tanto vero poiché un film, per quanto ben girato, non può comunicare che due input sensoriali: la vista e l’udito.

 

Musica: Jukebox | 27 Giu 2020 | Tech-Priest
Frozen Crown - In The Dark

Arrivati al secondo disco, i milanesi Frozen Crown si dimostrano capaci di spiccare in un genere ultra-inflazionato. Sembra proprio che questi ragazzi abbiano una marcia in più.

 

Videogiochi: Le Recensioni | 26 Giu 2020 | Il Cobra
Iwo: Bloodbath In The Bonins

La battaglia di Iwo Jima e' stata una delle piu' sanguinose del teatro Giapponese; ma questo wargame non ne rende degnamente memoria.

 

Racconti: Massive Darkness | 25 Giu 2020 | MarcoF
07 - Il Labirinto Fantasma

Rivivere la prima grande avventura dei Portatori di Luce è stato concesso solo a loro che sono stati chiamati i Cinque.

 

Giochi da Tavolo: Gli Approfondimenti | 18 Set 2000 | Macros
Guano di pipistrello (de rerum magica)

"Era una giornata calda e luminosa sulle colline del Beladan, e un cavaliere solitario si stagliava sulla cima del Colle Vino, così chiamato per le coltivazioni di vite sul lato est."

 

 

Societa' | 23 Giu 2020 | Il Cobra
Il virus fuggito da un mercato militare cinese

Difficilmente riusciremo mai a sapere la verita' sull'origine del Covid-19; ma i dubbi sulla sua creazione in laboratorio sono fortissimi.

 

 

ban49