Cerca

 

banner tana fb

 

Sopravvissuti

in Libri
di Andrea Morsani
Creato: 03 Gennaio 2013

Diciamocelo: l'argomento zombi e' ormai sputtanato. E' un vero peccato, perche' si e' persa quella magia e quel mistero che ne avvolgevano i film e gli scritti, e in molti si sono buttati sul tema con poco da dire. Sopravvissuti fa parte di questa categoria di materiali di cui non si sentiva la mancanza.

 

20121221-sopravvissuti

 

La storia e' ambientata in Francia, negli anni seguenti la seconda guerra mondiale. Dopo lo sbarco in Normandia i morti hanno cominciato a rialzarsi ed attaccare i vivi; si seguono le vicissitudini di quattro persone attraverso un lungo viaggio senza meta fino ai confini con la Germania.

Purtroppo Sopravvissuti manca completamente di presa; e' scritto in modo grossolano, sembra di leggere il racconto scritto da due sedicenni; non per l'italiano, sicuramente non stentato, quanto per l'eccessiva linearita' dello scritto. La trama sembra presa pari pari da uno di quei film di serie C degli anni 70, dove i personaggi sono stereotipati da fare schifo, i colpi di scena li avverti lontani un chilometro e manca completamente una base reale e pratica alle situazioni e alle reazioni dei personaggi.

Come se non bastasse, ogni tanto permeano certi elementi che sembrano arrivare quasi dal fantasy, e l'inserimento delle razze degli zombi (quello che corre, quello che sta nel buio, quello che non ti attacca) fa tristezza agli appassionati del genere. Piu' che un racconto, sembra un videogioco blockbuster, di quelli che finiti una volta non ci giochi piu'.

Se per sbaglio doveste comprarlo, alla fine riuscirete anche a leggerla, questa grande opera letteraria; ma non aspettatevi pathos, tensione, atmosfera. Anzi, regalatelo a qualche dodicenne, magari lui riuscira' ad appassionarsi al mondo infernale degli zombi.

 

Voto: 4.

ARTICOLI RECENTI IN QUESTA CATEGORIA