Arrivati al secondo disco, i milanesi Frozen Crown si dimostrano capaci di spiccare in un genere ultra-inflazionato. Sembra proprio che questi ragazzi abbiano una marcia in più.

 20200627 Inthedark 12

È davvero difficile in Italia riuscire a ottenere un certo successo se si fa metal. Di gruppi bravi ce ne sono, ma in pratica gli unici che hanno ottenuto risultati di vero rilievo sono gli ormai ben noti Lacuna Coil. Ecco, i Frozen Crown hanno una difficoltà in più: fanno power metal, ovvero il sottogenere metal più diffuso in assoluto e quindi stracolmo di materiale mediocre che inevitabilmente si mischia e si perde in quell'immenso calderone. Certo, questo a meno che non si riesca a venir fuori con delle idee non dico nuove (direi che ormai è quasi impossibile), ma almeno sufficientemente interessanti per innalzarsi sulla massa.

 

20200627 Inthedark 2

 

Sembra proprio che questi ragazzi di Milano siano riusciti a mettere insieme degli elementi vincenti. Un power fresco e orecchiabile, ma non per questo commerciale, buone capacità tecniche e anche un discreto appeal estetico (che non guasta mai). Due i dischi finora prodotti: The Fallen King (2018) e Crowned In Frost (2019). Entrambi forti di una manciata di ottimi pezzi che possono essere il trampolino di lancio decisivo per questa band. Sono vari i singoli estratti finora, a dimostrazione della buona caratura dei brani. Io, per farveli conoscere, ho scelto questa In The Dark, dal secondo album. Forse perché ultimamente è quella che mi è rimasta più in testa. In ogni caso I Frozen Crown hanno a mio avviso molto di buono da offrire in quel che hanno prodotto finora. Adesso arriva il difficile: mantenere il livello e sfondare definitivamente.

Forza ragazzi!

 

Album: Crowned In Frost, 2019

Formazione

Giada "Jade" Etro - Voce

Federico Mondelli - Chitarra, voce, tastiere

Thalia Bellazecca - Chitarra

Filippo Zavattari - Basso

Alberto Mezzanotte - Batteria

 

 

ban49