Uno Spider-man così non l'avete mai visto!

 

La Sony ha sfornato ben cinque film su Spider-man; una prima trilogia con Tobey Maguire nelle vesti dell'arrampica muri e un reboot durato solo due pellicole con Andrew Garfield a calzare la tuta rossa e blu. Tutti e cinque i film sono stati abbastanza discussi dai fan che hanno evidenziato molte imprecisioni e criticato molte scelte nella sceneggiatura. L'accordo che ha visto tornare Spider-man in seno alla Marvel, prima in Capitan America - Civil War e poi con il suo Spider-man Homecoming, ha permesso di realizzare delle opere decisamente più gradite al pubblico; questa netta distanza di gradimento tra i prodotti fatti dalla Sony e quelli gestiti interamente dalla Marvel si è evidenziata ancora una volta con il film su Venom, che la Sony ha voluto fortemente ma che ha concretamente fatto fiasco.

Con queste orride premesse, la Sony si è gettata nella produzione di questo nuovo film; questa volta un film di animazione. Il protagonista è un giovane arrampica muri afro-americano che ha visto la sua comparsa sulle pagine della Marvel all'inizio di questo decennio. Spiego subito che nella meccanica dei fumetti del mondo Marvel, esistono svariati universi paralleli; Miles Morales giunge a noi da uno di questi universi ed è uno dei nuovi personaggi dei fumetti che ha riscosso maggior successo. La Sony ha un buon materiale per le mani ed ha scelto di provare a realizzare un film di animazione; immagino che la scelta di cambiare approccio sia stata valutata attentamente visto che, pur ottenendo al botteghino un buon successo, i film precedenti non sono mai stati molto apprezzate dai fan. La Sony prova a scrollarsi di dosso il peso delle critiche e ci riesce con questo film: Spider-Man - Un nuovo universo.

 

 

Sono andato a vederlo con un filo di scetticismo, anche se ho avuto, da più parti, rassicurazioni più che positive sulla bontà dell'opera, tanto da arrivare addirittura a affermare che questo film è il migliore che la Sony abbia prodotto sull'arrampica muri; ci sono voluti pochi secondi per capire che mi trovavo di fronte a qualcosa di assolutamente nuovo.
La Sony ha preso un fumetto e letteralmente lo ha trasformato in un film di animazione. Guardavo stupefatto le immagini che avevano chiaramente un richiamo ai fumetti degli anni '80 e '90, con quella trama a punti usata nelle pagine stampate; incredibile, mi sentivo come dentro ad un fumetto. Le scene scorrevano veloci ed io, imbambolato davanti al grande schermo come un bimbo di dieci anni, guardavo quei colori splendenti e quelle sfumature, quei personaggi e quel mondo che leggevo da piccolo; tutto questo, e tanto altro, ora scorreva davanti ai miei occhi, fluido e vivace come mi sono immaginato infinite volte. Cavolo se era bello! Quasi un sogno ad occhi aperti. Mi sono girato verso mia figlia ed ho visto la sua espressione un po' perplessa e un po' incredula, lei non poteva capire la mia meraviglia, non ha mai letto un fumetto dei bei tempi, ma era attratta come le falene dalla luce scintillante; tutti quei colori vivaci e fosforescenti che sono stati usati per immergere lo spettatore nell'arte da strada dei Writers e degli artisti moderni.

La musica cadenzata, veloce, avvolgente, incessante ed adattata perfettamente al ritmo sostenuto del film non permette allo spettatore di distrarsi neanche un momento, tenendolo incollato al susseguirsi di vorticose scene d'azione e momenti di buona ilarità. Non vi svelo nulla della trama, è un film che va gustato dall'inizio alla fine. Non serve sapere molto del mondo dei fumetti, tutto quello che vi serve è spiegato in modo semplice e comprensibile; poche parole messe al posto giusto vi faranno calare agevolmente nella rapida sequenza della narrazione.
Sono rimasto stupefatto, un film del genere non me lo sarei mai aspettato; applaudo il coraggio della Sony per aver creduto in questo progetto e ammiro il lavoro di tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione di un ottimo lavoro di animazione come questo. Ora sono carico di aspettative e spero vivamente che arrivi presto l'annuncio di un secondo lavoro, bello e importante, come lo è stato questo.

 
Spider-Man: Un nuovo universo, 2018
Voto: 8

 

ban49