Luglio. Placida serata estiva, rinfrescata per una tempesta d'acqua che decide di abbattersi su Roma. I lavoretti casalinghi finiscono stranamente in fretta (forse perche' per una volta non mi interrompo per una qualsiasi minchiata) e decido di sbracarmi sul divano, avvolgermi di gatti caldi e pelosi e vedermi il DVD di Brian di Nazareth, fresco fresco di negozio.

Tolgo il cellophane dalla custodia, inserisco il DVD nel lettore e voila', mi spalmo sul tessuto sintetico ripieno di gatti per la mia seratina comodina ridolina. Il DVD gira, frulla e rotea, mentre passa il logo della Sony, del fatto che la pirateria e' peggio di stuprare la figlia dei vicini, i cento disclaimer che non si possono saltare, e finalmente dopo una mezzora si giunge al menu' principale. Imposto la lingua, i sottotitoli off, e via a tuffarsi nell'avventura. Solo che alla prima parola degli interpreti mi si arriccia un sopracciglio: c'e' qualcosa che non quadra.

 

20110728_brian1

Negli occhi del soldato Romano si nasconde la un'amara verita'

 

Da cultore dei Monty Phyton, i loro film li ho visti tutti. Conosco quasi a memoria ogni scena e battuta. E quella vocetta della madre di Brian mi sembra troppo stridula. Ma forse e' una mia impressione. No, aspetta: le voci dei Re Magi non me le ricordo cosi'. No, e' sicuramente una mia impressione. Si, certo, una mia impressione. Una forte impressione. No cacchio, e' piu' che una impressione: salto alla scena successiva, quella del "nasone", e ho un colpo alla bocca dello stomaco: hanno ridoppiato l'edizione originale, con voci allucinanti e per nulla divertenti. Oh cacchio: la riedizione italiana di Brian di Nazareth, quella coi due DVD con le scene tagliate e quant'altro, e' pronta per il secchio dell'immondizia.

Non e' la prima volta che noto quanto ci sia la tendenza a ridoppiare vecchi film o serie, probabilmente solo per dare uno stipendio ai doppiatori (cani). Con lo stesso approccio e' stata distrutta la serie-mito di Lamu', cartone animato giapponese degli anni '80, che priva delle sue voci italiane originali perde ogni appeal.

 

20110728_brian2

Mi mettero' anche io una barba finta e mi rechero' agli studi di doppiaggio per manifestare il mio dissenso

 

Si potrebbe anche parlare degli scempi compiuti dai doppiatori in serie gia' fiacche come The Walking Dead o Falling Skies (altra ottima idea sprecata con le classiche azioni improbabili da parte dei protagonisti), ma perche' girare il coltello nella piaga? Da anni seguo Top Gear solo in lingua originale (con sottotitoli, certe volte non se ne puo' fare a meno) e mi sto rivedendo tutti gli show televisivi dei Monty Phyton nella lingua di albione. Ho il terrore, ora, di togliere dal cellophane gli altri loro mostri sacri come Il Senso della Vita e il Sacro Graal.

 

Nel frattempo, i 675Mb di Brian di Nazareth coi doppiatori originali mi attende sull'hard disk, scaricato da internet. Curioso che un vero ammiratore debba usare canali alternativi per ottenere cio' che desidera, nevvero?

 

ban49