The City of the Dead è senza dubbio il peggior film di zombi, e forse dell'intero genere horror, che abbia mai visto.

 

 

Mettiamola così: che sotto ci sia qualche fregatura lo si capisce fin dalla prima sequenza del film. Un predicatore-barbone in mezzo ad altri senza casa che chiede un miracolo, un segno del cielo, e che viene colpito in pieno da una meteora. Poi un presentatore tv che passa un quartiere malfamato, la moglie idiota insiste per delle caramelle, e lui sbatte distrattamente su un brutto ceffo che lo minaccia. I poliziotti che fanno un appostamento a dei malviventi e vengono aggrediti dagli zombi e vengono immediatamente mangiati vivi. E via così.
Ecco, il film è tutto qua: una serie di banalità, clichè e stereotipi esasperati che non fanno altro che farti chiedere quanto manchi alla fine già dopo dieci minuti.

 

20110909_lastrites1

Si, lo zombi sta sbavando verde. Normalissimo, no?

 

Poi malviventi, poliziotti, ragazze idiote e il presentatore tv si trovano tutti in un magazzino, e le bande rivali se la giurano, gli ispanici la giurano ai poliziotti, i poliziotti la giurano agli ispanici, e siamo tutti belli felici e contenti perchè fuori ci sono gli zombi che ti mangiano vivo e sono tanti (ma i barboni colpiti non erano una ventina?) ma ammazzarsi fra esseri umani è più fico. E si: se si possono fare scelte da idiota, la vita ti premia mettendoti a capo del gruppo di sopravvissuti, così puoi prendere altre decisioni da minorato mentale e nessuno oserà dirti nulla.

 

20110909_lastrites2

Questi tizi avrebbero bisogno di un insegnante di sostegno, giuro.

 

Non è facile per la mia povera memoria ricordare un film dove la sceneggiatura è così acquosa, la recitazione così pessima, gli effetti speciali così pessimi, ed il tutto senza voler dichiaratamente sfociare nel trash, anzi tentando di realizzare un vero film di zombi. No no, diciamolo: questa pellicola è una porcheria totale, uno spreco di tempo e soldi. Non riesce nemmeno a prendersi in giro; è proprio un fallimento completo, sotto ogni aspetto.

 

20110909 lastrites3

Le uniche quattro cose quasi decenti del film

 

La cosa buffa, che un pò spiega perchè il film sia così brutto, è che scorrendo i nomi degli attori vengono fuori nomi da premio oscar: tale Noel G spicca su tutti, è il protagaonista principale; forse perchè essendo anche il produttore ha detto "ci metto i soldi ma voglio essere il personaggio più importante del film"? Poi ci sono Howard e Steve B., nomi fondamentali nella filmografia statunitense. La regia di Duane Stinnett (che è pure lo sceneggiatore insieme all'attrice asiatica nella foto sopra, presenza praticamente inutile per il primi 70 degli 80 minuti del film) è da brividi, di quelli tipo hai la febbre a 40, la testa ti scoppia e vorresti morire.

Non credo ci sia altro da aggiungere, e poi mi sono anche rotto le scatole di scrivere di questo film. Solo un'ultima nota: il titolo orginale è Last Rites, mentre la versione italiana è stata rinominata in The City of the Dead. In inglese. Una scelta per lo meno bizzarra, in perfetta linea con la qualità della pellicola.

 

The City of the Dead, 2010
Voto: 2

ban49

 

Film: Le Recensioni | 04 Ago 2020 | Il Cobra
Doom

E' piuttosto raro che le trasposizioni cinematografiche siano all'altezza dei film da cui traggono origine. Doom non si discosta dallo standard.

 

Animazione: Le Recensioni | 03 Ago 2020 | MarcoF
Ghost in the Shell: SAC_2045 - Stagione 1

Hai a che fare con un mito dell’animazione giapponese e che cosa fai? Lo ammazzi con una pessima computer grafica. ASSASSINI!

 

 

Musica: Jukebox | 01 Ago 2020 | Tech-Priest
Rammstein - Ohne Dich

In mezzo a tanto pesante industrial, i Rammstein dimostrano di avere anche della poesia da offrire ai propri fan, e non solo a loro... Un pezzo, e un video, che mi hanno sorpreso.

 

Videogiochi: Le Recensioni | 31 Lug 2020 | Il Cobra
Hero Of The Kingdom

Se siete in un momento di stress o se volete giocare a qualcosa senza pensare troppo, Hero Of The Kingdom potrebbe essere una buona opzione.

 

Serie TV: Le Recensioni | 30 Lug 2020 | MarcoF
Runaways - Stagione 2

Sei adolescenti in fuga dai loro genitori.

 

Film: Le Recensioni | 28 Lug 2020 | Il Cobra
La Casa 2

Cosa porta Sam Raimi a fare un seguito che invece di un seguito e' un remake del suo film di sei anni prima?

 

Serie TV: Le Recensioni | 27 Lug 2020 | MarcoF
Dark, Stagione 3

Ci si deve impegnare un bel po’ per seguire Dark, ma ne vale davvero la pena?

 

Musica: Jukebox | 25 Lug 2020 | Tech-Priest
Dire Straits - Sultans Of Swing (Alchemy Live)

Un classico immortale come Sultans Of Swing reso ancora più entusiasmante in questa impareggiabile versione live.

 

Film: Le Recensioni | 10 Apr 2003 | Tech-Priest
Giorni Contati

Premessa per chi si appresta a leggere: in questo articolo dico le parolacce! (ooooohhhh... era ora.... N.d.Cobra)

 

Manga e Fumetti: Le Recensioni | 23 Lug 2020 | MarcoF
Pandemonium: Majutsushi No Mura

Una storia particolarissima, che ti coinvolge emotivamente e ti rapisce graficamente.

 

Film: Le Recensioni | 21 Lug 2020 | Tech-Priest
Dredd - Il Giudice Dell'Apocalisse

Semplice ma esaltante, diretto e soprattutto fedele al concetto fino alla fine. Questo è il Dredd di cui c'era bisogno.

 

Animazione: Le Recensioni | 20 Lug 2020 | MarcoF
Avatar - La leggenda di Aang - Libro terzo: Fuoco

Ultimo capitolo di una trilogia cha cresce e matura ad ogni stagione.

 

Musica: Jukebox | 18 Lug 2020 | Tech-Priest
Lucifer - Phoenix

Dopo il primo album decisamente metal e molto "Sabbathiano", i Lucifer sterzano verso un hard rock più abbordabile. Molti hanno storto il naso, ma il risultato è comunque ottimo, e di fronte a un pezzo come Phoenix...

 

Racconti: Massive Darkness | 16 Lug 2020 | MarcoF
09 - Tu non puoi seguirci!

Ragazzi, da questo punto non si torna indietro. La strada per l’Oscurità è ormai segnata.

 

 

 

ban49