Con le sue azioni, la sinistra e' riuscita in questi anni a compattare buona parte dell'elettorato moderato su figure almeno in alcuni casi discutibili.

 

20200603 sinistralegittimare1

Quando mi trovo a discutere con persone di sinistra o dei 5 Stelle sono sempre tacciato di essere un Salviniano; e questo solo perche' quando vedo attacchi strumentali e falsita' non esito a sottolinearle e a smontarle. Lo stesso succedeva in passato con Berlusconi; e non perche' voglia o debba difendere questo o quell'altro esponente politico; semplicemente perche' un mondo giusto lo si costruisce con la giustizia, non con le falsita'.

Spero che tutti ricordino che Berlusconi nasce come uomo di fiducia di Craxi, e con strani legami con esponenti legati alla P2. La sua ascesa nel mondo dell'imprenditoria e' difficilmente scindibile dal supporto politico che ebbe durante gli anni del pentapartito e di Tangentopoli; e ricordiamo come tento' di censurare certe spettacoli RAI. I casi di Sabina Guzzanti e Daniele Luttazzi, comici dalla mediocre bravura e dai metodi sinceramente discutibili ma che esprimevano il sentore di una parte della popolazione italiana, sono ancora nella memoria di molti. Eppure Berlusconi ha sempre governato con una maggioranza di voti espressi dai cittadini, ed e' stato estromesso da una manovra politico-finanziaria che nulla ha che a vedere con il concetto di democrazia.

 

20200603 sinistralegittimare2

 

Matteo Salvini non e' certo un santo della politica. Per tanti anni e' stato un leghista duro, che non risparmiava affermazioni al vetriolo contro il sud Italia. Al di la' dell'indiscutibile differente approccio al lavoro e all'assistenzialismo che esiste fra nord, centro e sud Italia, i modi di Salvini per molti anni non sono stati affatto signorili. Da Segretario della Lega, non ha mai chiaramente preso le distanze da Umberto Bossi, riconosciuto autore di una truffa multimilionaria ai danni del partito insieme al figlio e ad altri personaggi dello stesso spessore; eppure ha il merito di aver ricevuto consensi record, anche al sud, per essere stato fra i pochi esponenti politici a voler affermare la sovranita' dell'Italia sul giogo dell'Unione Europea e per tentare di difendere i confini nazionali (ed il demerito di aver perso il controllo del governo per ingenuita' politica).

 

20200603 sinistralegittimare3

 

Berlusconi e Salvini, con le debite differenze, non sono due santi. Ma non meritano nemmeno di essere attaccati in modo becero, falso, con manovre sporche oltre il livello della decenza. Di essere insultati, di augurare una nuova Piazzale Loreto, di essere fisicamente aggrediti, di essere messi in condizione di non poter parlare o presenziare una manifestazione pubblica. Di esempi in questi anni ne abbiamo visti molti da parte sia delle frangie organizzate dei centri sociali che e dei comitati antifa' come dei singoli elettori di sinistra; gesti illegali ed illegittimi che i partiti di riferimento non hanno mai condannato.

Una parte politica emerge se ha qualcosa da dire, se il suo progetto politico incontra il favore degli elettori; evidentemente, se si ricorre a questi mezzi, a sinistra si hanno solo slogan e nessun progetto, nessun valore concreto da offrire. E forse e' per questo che nell'ultimo decennio il PD ha tentato in tutti i modi di non farci andare alle urne.

 

20200603 sinistralegittimare4

 

ban49