Diciamolo chiaramente: questi esponenti di governo tutelano esclusivamente chi infrange la legge, non chi la rispetta.

 

20200514 governoillegale1

 

I recenti casi Bonafede e Bellanova non fanno che rafforzare la sensazione che questo esecutivo, se non nel Presidente del Consiglio almeno nelle forze politiche che lo sostengono, non deve continuare a governare il nostro paese.
In pochi giorni abbiamo assistito ad un ministro di Grazia e Giustizia che ha legiferato per consentire ai carcerati di andarsene agli arresti domiciliari (a fare la bella vita) con la scusa del Covid dopo non essere stato in grado di reprimere col pugno duro le rivolte carcerarie delle scorse settimane; ed un ministro dell'Agricoltura che invece di portare avanti un discorso volto all'emersione del lavoro nero tramite controlli e sanzioni dei datori di lavoro, sfrutta l'occasione per imporre contro il volere della maggior parte degli italiani l'invasione incontrollata degli stranieri. Eccolo qua, il regalo di questo esecutivo: i boss a casa liberi di gestire le loro cosche e altri 600000 immigrati clandestini premiati per aver infranto la legge.

Li avete sentiti parlare, questi due personaggi? Un Bonafede che riferisce in Parlamento dicendo, fondamentalmente, l'ho fatto perche' lo potevo fare e quindi ho ragione; una Bellanova che in diretta su Radio 1 parla di clandestini come "cittadini" e alla domanda se non fosse stato meglio prioritizzare gli italiani disoccupati e che magari percepiscono il reddito di cittadinanza risponde "gli italiani possono andare ai centri di disoccupazione e fare domanda". Bella roba davvero; sembra di sentire l'avvocato della mala e la nemica degli italiani.

Io onestamente non so come si possa continuare in questo modo, con una maggioranza che legifera il peggio per l'Italia fino a che puo', che resta aggrappata con gli artigli alla poltrona perche' sa che andando al voto sparirebbe: Italia Viva e Liberi e Uguali non supererebbero lo sbarramento per accedere al parlamento, il M5S e' ai minimi e il PD che da solo - per fortuna - non potrebbe combinare niente. Dalla crisi della scorsa estate esiste una sola maggioranza leggittimata dagli italiani ed e' quella di centro-destra. Questo e' un governo che non aveva il diritto morale di nascere e che Mattarella non doveva avallare viste le premesse e che sta distruggendo l'Italia; ma Mattarella e' stato messo la' da Renzi e il favore dovra' pur ricambiarlo, no?

La realta' e' che questo scempio continuera' per i prosissimi tre anni, ammesso e non concesso che ci venga consentito di andare a votare al termine di questa legislatura. Questa sinistra sta uccidendo il paese e non ci sono forme democratiche che possano impedire di farlo. Sono 10 anni che il PD, il partito amico di Goldman-Sachs e compagnia cantante, e' al potere. Sono decenni che i suoi rappresentanti, come Prodi e Monti, devastano questo paese. Altri tre anni cosi', e l'Italia implodera' sotto i colpi di una economia distrutta, di un saccheggio quotidiano da parte della finanza speculativa, di una morsa mortale imposta dall'Unione Europea, e da una invasione straniera che serve unicamente a spazzare via i diritti sindacali e il livello salariale, oltre che a sbrindellare cultura e tessuto sociale (dividi et impera se lo ricorda nessuno?).

Negli anni '60 in Italia si e' impedito alla sinistra di andare al potere anche con manovre non democratiche; lo si e' fatto per mantenere in piedi la stessa democrazia e soprattutto l'integrita' dello Stato, ed a distanza di mezzo secolo e' indubbio che queste decisioni fossero giuste e coraggiose. Forse e' ora di chiedersi se non sia il caso di augurarsi succeda lo stesso oggi.

 

20200514 governoillegale2

 

ban49