Cerca

Roma Caput Mundi - 4

di Andrea Morsani
Creato: 05 Maggio 2015

Concludiamo dopo lunga attesa il nostro primo After Action Report. Roma contro Babilonia per il controllo del mondo. Chi uscira' vincitore?

 

 

Il precedente scontro si e' svolto senza intaccare l'entroterra, ed una volta ristabilite le rotte commerciali il mio impero torna a produrre nel migliore dei modi. Il morale della popolazione e' molto alto, e sebbene dal punto di vista economico mi trovi sulla linea di galleggiamento, mi posso permettere di impegnare nuovamente le mie industrie sul settore bellico.
Lo stato maggiore opta per una doppia offensiva: a nord cercheremo di catturare Praga e poi Akkad, cercando in qualche modo di oltrepassare le difese babilonesi sul confine; a sud inizieremo l'invasione del piccolo continente che ospita molti dei loro alleati.

 

20150505 aarroma4 02

 

Una volta pronti, inizia l'assalto; ma appena superato il confine le mie truppe scoprono con orrore una quantita' elevatissima di difensori intorno ad Akkad, principalmente batterie semoventi con capacita' di fuoco molto superiori alle mie.

 

20150505 aarroma4 01

 

Tramuto l'attacco in una trappola: riesco a danneggiare la cittadella nemica, che ora non fornisce piu' supporto ai babilonesi, e cerco di attrarre le loro unita' fuori dalla loro tana. Ancora una volta il piano riesce: anche se subisco qualche perdita, i babilonesi avanzano e si trovano sotto il fuoco delle mie unita' navali e di artiglieria.

 

20150505 aarroma4 03

 

Intanto a sud il violento attacco contro Kabul riduce le difese ad un colabrodo ed in breve ho la meglio della citta' stato, che passa sotto il mio dominio diretto. Ho ora una testa di ponte a sud, e sfrutto il momento di sbandamento del nemico per attaccare immediatamente a sud, su Mombasa. Mentre pattuglio il territorio per studiare il da farsi arriva inaspettata un'altra fantastica notizia. Ad Uxmal, isola ad ovest di Kabul, molto vicina al mio territorio, sono ospitate due bombe atomiche. Evviva.

 

20150505 aarroma4 04

 

Non c'e' molto da fare; prima o poi quelle bombe verranno usate, quindi meglio spingere finche' possibile. A sud le citta' stato oppongono poca resistenza - e' piu' una questione di logoramento prima di poterle catturare - mentre a nord, grazie alla scoperta della missilistica e all'aggiornamento delle mie truppe con gli ultimi ritrovati tecnologici, mi creo un varco. Le mie unita' di paracadutisti colpiscono dietro le linee, ammorbidendo le difese, e l'artiglieria semovente spazza quello che trova sul proprio cammino. Avanzo rapidamente verso Praga, minacciando Akkad.

 

20150505 aarroma4 05

 

Prendo Anversa e Bucarest, mentre Kyzyl resiste come puo'. Invio degli incrociatori per tentare di supportarla dal mare; curiosamente non ci sono ancora state importanti battaglie navali, appena qualche piccola scaramuccia. Anche Praga ed Akkad, dopo una breve battaglia, sono nelle mie mani; e nonostante Kyzyl sia stata catturata, altre citta' stato iniziano a passare sotto la mia influenza politica. L'andamento della campagna sembra essere ad un punto di svolta.

 

20150505 aarroma4 06

 

Sacrifico un generale per costruire una cittadella a sud-est di Babilonia, per catturare dei campi petroliferi e tagliare in due il fronte nemico. Si combatte ovunque: a nord assedio Ginevra e sto per lanciare l'assalto sulla capitale nemica, a sud i nemici cercano di catturare i miei alleati di Kuala Lumpur e stanno assemblando una enorme flotta, probabilmente per bombardarmi dal mare. Da Mombasa faccio traghettare la mia forza di spedizione cercando di battere le navi nemiche sul tempo. Se dovessero arrivare sui miei trasporti, l'intera operazione a sud fallirebbe clamorosamente, lasciandomi scoperto, senza truppe di riserva.

 

20150505 aarroma4 07

20150505 aarroma4 08

 

Agisco molto rapidamente, lascio alle spalle i nemici e sbarco tutti i miei effettivi, salvando Kuala Lumpur dalla capitolazione e catturando Zanzibar e Uxmal, non senza fatica. Ma a questo punto Babilonia gioca il tutto per tutto: due bombe atomiche arrivano a colpire Mombasa e la stessa Zanzibar, uccidendo milioni di civili, rendendo inutilizzabile il territorio e spazzando via la maggior parte delle mie truppe sul fronte sud.

 

20150505 aarroma4 09

20150505 aarroma4 10

 

Ormai pero' per i babilonesi e' troppo tardi. La mia preponderanza militare e' schiacchiante; catturo Babilonia e scendo a sud, prendendo una dopo l'altra le citta' che mi trovo di fronte: Umgungundlovu, Olundi, Tikal, Dur-Kurigalzu, Chichen-Itza cadono senza opporre eccessiva resistenza. La flotta nemica viene decimata dai miei aerei e dalla mia marina, rafforzatasi nel tempo ed ora in grado di competere nei numeri. L'ultima a cadere e' proprio Kyzyl, la mia antica alleata, dove si e' rifugiato il governo nemico.  Quando le mie truppe entrano in citta', la popolazione scende nelle strade a salutare con fiori e baci i liberatori.

Roma ha vinto.

 

20150505 aarroma4 11