banner tana fb

 

Ticket to Ride

di Andrea Morsani
Creato: 14 Febbraio 2017

Ticket to Ride e’ un gioco semplice e divertentissimo, che si puo’ giocare sia da tavolo che sul PC, e che non annoia mai.

 

20170214 tickettoride 1

A chi non piace giocare coi trenini? Chi sta sui 40 e piu’ ricorda sicuramente i trenini Lima, con cui siamo cresciuti giocando a fare la ferrovia. Sebbene nel corso degli anni abbia dimenticato questo mondo, negli ultimi mesi mi ci sto riavvicinando, complice la voglia di evadere dai soliti passatempi.
Ticket to Ride ci vede impegnati a collegare con i nostri trenini diverse citta’, piu’ o meno distanti fra loro, in competizione con gli altri giocatori. Essendo limitati gli spazi a disposizione su cui stendere i binari, e’ immediatamente chiaro come presto o tardi andremo a ostacolare i piani degli altri... o qualcuno i nostri!

 

20170214 tickettoride 2

 

All’inizio del gioco si pescano delle carte che indicano delle tratte da completare; riuscendo, otterremo i punti indicati sulla carta, mentre il fallimento comportera’ la perdita degli stessi punti. Al completamento di ogni tratta, a prescindere se fa parte o meno del percorso da compiere, si ottengono dei punti in base alla sua lunghezza; punti bonus si ottengono per la tratta consecutiva piu’ lunga o, a secondo dello scenario, se si sono completati piu’ biglietti. Alla fine del gioco vince il giocatore col maggior numero di punti.

Per completare le tratte occorre spendere tante carte colorate quanti sono i vagoncini colorati sulla mappa; il fatto di poter pescare nuove carte ma non piazzare tratte nello stesso turno regala una forte suspance ogni volta che abbiamo le giuste carte in mano ma non sappiamo se qualcuno ci rubera’ la tratta che a noi interessa. Le locomotive fanno da jolly e possono essere utilizzati anche per facilitare la “cattura” di tratte con tunnel o traghetti.

 

20170214 tickettoride 4

 

Il regolamento, piu’ o meno, e’ tutto qua; molto semplice, eppure completo e articolato quanto basta per rendere il gioco vario e dinamico.
La fattura di mappa e vagoncini e’ buona, come la realizzazione delle carte.

Ci sono molte varianti del gioco base, ambientato negli USA; le mappe piu’ diffuse sono Europa e Germania, ma ci sono davvero tantissime varianti (India, Olanda, Inghilterra, Scandinavia e molte altre). Il problema e’ che ogni scatola viene venduta come un gioco completo, e il costo e’ piuttosto elevato (non meno di 40 euro a scatola).

 

20170214 tickettoride 3

 

In aiuto arriva la versione per PC (e smartphone), che non solo costa meno ma ci consente anche di giocare da soli contro dei bot oppure online, con tanti appassionati provenienti da ogni parte del mondo. Insomma, risolve il problema di trovare abbastanza giocatori per poterci giocare!

Fermo restando che le partite dal vivo hanno un fascino inarrivabile, il gioco online scorre veloce, e alcuni accorgimenti permettono di sopperire ai problemi derivanti da chi abbandona il gioco o le non troppo infrequenti disconnessioni dal server principale.

 

20170214 tickettoride 5

 

In conclusione, mi sento di consigliare il gioco ad un ampio spettro di giocatori: sia a chi non apprezza i regolamenti troppo complessi sia a chi cerca una sfida sempre nuova. E’ un gioco che piace anche a chi, come me, sballa per i giochi ad alto tasso di strategia. Insomma, prendetelo senza remore.

 

Ticket to Ride

Voto: 8