Vuoi scrivere sulla Tana Del Cobra? Stiamo selezionando nuovi redattori!

Mettiti in contatto con la nostra redazione ed inviaci un articolo di prova!

 

 

Non Pensarci

in Film
di Andrea Morsani
Creato: 09 Febbraio 2017

E’ un vero peccato quando si bruciano idee interessanti con realizzazioni che non lasciano nulla. Non Pensarci e’ un film che deve finire nel dimenticatoio.

 

20170209 nonpensarci1

Ero molto speranzoso, all’inizio della proiezione. Un ragazzo-adulto (Valerio Mastrandrea), chitarrista punk di ex-successo, vede in poche ore il suo gruppo andare in pezzi e scoprire che la sua ragazza lo tradisce. Decide di tornare per un breve periodo dalla sua famiglia per venire a sapere che l’azienda di famiglia e’ in crisi profonda, strozzata dalle banche e da investimenti sbagliati.

Non Pensarci poteva essere un film davvero interessante: uno dei pochi a toccare la crisi dovuta all’avidita’ degli istituti bancari, il momento devastante che sta passando la piccola e media impresa italiana, il rapporto familiare che non e’ mai facile.
Invece e’ un’accozzaglia di idee buttate la’, prive di profondita’ e quasi totalmente scollegate fra loro.
Manca completamente l’amalgama del regista, Gianni Ganasi, autore di altre pellicole del tutto trascurabili. Manca l’incisivita’, la capacita’ di mettere a fuoco con decisione uno o piu’ argomenti. E’ tutto superficiale, accennato, e non si scava mai in fondo su niente.

 

20170209 nonpensarci2


La recitazione degli attori e’ mediamente appena passabile. Tolto il solito Valerio Mastrandrea, comunque sotto tono, gli unici a salvarsi sono Anita Caprioli, la sorella ribelle, e Teco Celio, il padre. Sul resto stendiamo un velo pietoso; una masnada di gente incapace a recitare, forzatissima e deleteria. Esponente maggiore di questa disfatta attoriale e’ Giuseppe Battiston, il fratello di Valerio Mastrandrea , che gestisce la fabbrica e la sua vita esattamente come recita: di merda.

 

20170209 nonpensarci3

 

Non Pensarci mi ha ricordato per certi versi Italia-Germania 4-3; qui manca (per fortuna) l’aspetto politico, ma il filone e’ lo stesso: tante cose da voler dire, senza avere alcuna capacita’ di farlo.
Film bocciato senza appello.

 

Non Pensarci, 2007

Voto: 4